DEROGA NITRATI. ENTRO IL 15/2 VA PRESENTATA LA PREADESIONE PER L’ANNO 2019

Al fine di poter ottenere la deroga riguardante la Direttiva Nitrati, la Regione Piemonte ha predisposto i nuovi modelli per la preadesione. La deroga è una possibilità concessa alle aziende agricole dalla Direttiva Nitrati. Chi ritiene di aderire, a fronte di una serie di impegni di buona gestione agronomica, è autorizzato a distribuire una dose di azoto zootecnico per ettaro maggiore, riducendo così la concimazione chimica e le superfici in concessione per lo spandimento.

L’adesione alla deroga è annuale. Può aderire alla deroga l’azienda che:

  • su terreni ricadenti in ZVN utilizza agronomicamente effluenti zootecnici bovini o suini, tal quali o trattati, siano essi di origine aziendale o extra-aziendale;
  • rispetta le norme vigenti circa la capacità minima di stoccaggio.

La preadesione alla deroga va presentata entro il 15 febbraio, sottoscrivendo una dichiarazione d’impegno che, firmata e in originale, viene depositata nel fascicolo aziendale e che, in formato elettronico, è trasmessa agli uffici regionali tramite l’applicativo web Comunicazione Nitrati. Entro la scadenza prevista per la Domanda Unica, l’azienda perfeziona poi la richiesta validando anche la Comunicazione e il PUA; diversamente, la preadesione decade.

L’azienda beneficiaria della deroga è autorizzata a distribuire in campo un quantitativo medio di effluenti zootecnici pari a 250 kg/ha di azoto organico, fatto salvo il rispetto dei tetti massimi per coltura previsti nelle Zone Vulnerabili ai Nitrati, anzichè 170 kg/ha. L’azienda distribuisce pertanto un quantitativo di effluente zootecnico sensibilmente maggiore, e può così ridurre la concimazione chimica, le superfici in concessione per lo spandimento e le distanze da percorrere per il trasporto in campo.

Fonte: Regione Piemonte