Vinitaly

Tale manifestazione veronese si tiene dal 1967, con cadenza biennale, ed ha lo scopo di promuovere il territorio e le produzioni vinicole d’eccellenza ad esso legate. L’edizione di quest’anno si è tenuta dal 7 all’11 aprile 2011 ed ha contato più di 4000 espositori registrando circa 150000 visitatori. Il salone raccoglie produttori, importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti e opinion leaders provenienti da tutto il mondo.

Nel 2011, Vinitaly è stato protagonista delle celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia con “La Bottiglia dell’Unità d’Italia”. Il progetto lanciato da Veronafiere è l’unico ad avere ottenuto nel settore di riferimento il logo ufficiale delle celebrazioni. Da un blend di 20 vini in purezza rossi e da 20 in purezza bianchi, rappresentativi di una varietà di ognuna delle 20 regioni italiane, sono stati creati due vini che, dopo essere stati offerti al presidente della Repubblica Napolitano, sono stati donati alle massime autorità internazionali. Venerdì 8 aprile, inoltre, si è tenuta la presentazione del riconoscimento della DOCG all’Erbaluce di Caluso.

La cooperativa agricola Produttori Erbaluce di Caluso, che ha attivamente aderito a tale manifestazione, ha riscontrato un incremento di fatturato legato all’ampliamento di clientela, in gran parte estera, a seguito della partecipazione a Vinitaly. La cooperativa ha offerto degustazioni di tutta la loro produzione vitivinicola di cui ha spiegato il legame con il territorio e la stagionalità, oltre che la storia ed i metodi di produzione del prodotto.

Particolare interesse hanno suscitato i metodi di produzione dei vini Caluso Spumante e Erbaluce di Caluso Fiordighiaccio ed il recente riconoscimento della DOCG all’Erbaluce di Caluso.

SHARE