martedì, Ottobre 19, 2021
HomeNewsEnergie Rinnovabili 5CCOLTIVAZIONE DELLA BIOMASSA COMPATIBILE CON L’AMBIENTE

COLTIVAZIONE DELLA BIOMASSA COMPATIBILE CON L’AMBIENTE

La coltivazione di specie per la produzione di biomasse ad uso energetico può avere delle ripercussioni negative sull’ambiente.

Le colture energetiche richiedono un’attenta riflessione sulla scelta dei terreni e sul corretto inserimento nelle rotazioni colturali aziendali in modo da evitare ripercussioni negative sulla biodiversità, sull’inquinamento idrico, sul degrado del suolo e sulla distruzione degli habitat.

L’Agenzia Ambientale Europea ha suggerito una serie di indicazioni e criteri per una coltivazione di biomasse compatibili con l’ambiente:

  1. Definizione dell’ammontare di biomassa che è possibile produrre per fini energetici senza provocare ripercussioni negative sull’ambiente, partendo dalla formulazione di principi base di protezione ambientale che sono:
    • tutela delle zone agricole ad alto valore naturalistico, coltivate in modo non intensivo, che hanno la funzione di arrestare la perdita di biodiversità;
    • mantenimento di una percentuale minima di superficie messa a riposo (3%) ad area di compensazione ecologica nelle aree intensamente coltivate;
    • salvaguardia delle zone destinate a pascolo, degli oliveti e delle boscaglie;
    • divieto di coltivazione dove si pratica l’environmentally oriented farming24;
    • Salvaguardia delle aree protette e in particolare delle aree forestali e dei residui della vegetazione;
    • uso di colture da biomassa a basso impatto ambientale;
    • mantenimento delle superfici ad uso estensivo del suolo.
  1. Determinazione dei modelli per il calcolo delle superficie coltivabili per ogni regione sulla base dei principi ambientali stabiliti;
  2. Individuazione, in base alle esigenze pedoclimatiche delle diverse zone di coltivazione, delle colture e delle varietà più idonee per la produzione di biomassa;
  3. Valutazione del potenziale bioenergetico di ogni singola coltura e del loro mix.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments