giovedì, Ottobre 21, 2021
HomeeventiConoscere le DOP degustando il Castelmagno, il Raschera e il Bra Tenero

Conoscere le DOP degustando il Castelmagno, il Raschera e il Bra Tenero

Per il 2011, il Consorzio ha organizzato tre iniziative promuovendo alcuni dei formaggi certificati piemontesi, in particolare: il Castelmagno con differenti stadi di stagionatura, il Raschera ed il Bra Tenero.
Finagro ha organizzato più eventi in quanto si è ritenuto opportuno ampliare a diverse realtà piemontesi la possibilità di partecipare alla degustazione. Le date e le sedi degli incontri sono stati i seguenti:

– 14/10/2011
, presso l’Ipercoop di Pinerolo;

– 11/11/2011
, presso l’Ipercoop di Ciriè;

– 24/11/2011
 presso Cascina Propolis, a Torino.

Gli incontri si sono svolti seguendo una medesima programmazione articolata in tre momenti differenti, allo scopo di rendere dinamica e completa la conoscenza dei prodotti proposti, ed hanno visto la partecipazione di un tecnico della cooperativa agricola La Poiana – Valle Grana che è intervenuto nel corso degli incontri come relatore.

Inizialmente l’utente è stato informato in merito ai sistemi di qualità e guidato attraverso l’analisi sensoriale guidata da schede fornite secondo il seguente approccio: è stato fornito un piatto contenente sia i formaggi proposti sia un formaggio con “difetti” ed è stato proposto un percorso guidato per il loro riconoscimento. Questo primo approccio individuale all’analisi sensoriale organizzato dalle schede ha permesso di acquisire i rudimenti dell’analisi sensoriale e imparare, memorizzandole, le caratteristiche del prodotto proposto: colore, profumo, gusto, caratteristiche peculiari delle forme, oltre che fornire strumenti per un acquisto o una degustazione successiva. Questa fase è stata seguita da una valutazione collettiva dei difetti presentati dal formaggio “intruso”. Il relatore, inoltre, in questa fase ha brevemente esemplificato l’assaggio e la valutazione professionale del formaggio. Nella seconda fase il relatore ha presentato il territorio di produzione, le caratteristiche della materia prima, le tecniche di produzione, la storia ed l’evoluzione del prodotto nel tempo. A seguito di tale spazio, il relatore ha risposto alle numerose domande del pubblico che richiedeva informazioni su come leggere un’etichetta qual è la nuova normativa in proposito. Il terzo momento ha visto l’abbinamento dei formaggi proposti con vino tipico piemontese e prodotti appartenenti alla tradizione piemontese.

La comparativa agricola La Poiana – Valle Grana si è detta soddisfatta degli incontri, poiché molti dei partecipanti alle iniziative in un secondo momento sono diventati loro clienti in seguito all’acquisto dei prodotti assaporati in sede di degustazione.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments