sabato, Ottobre 23, 2021
HomeNewsEmissioni in Atmosfera 5DPaMs: SCARSE INFORMAZIONI SULLE EMISSIONI DAI PAESI UE

PaMs: SCARSE INFORMAZIONI SULLE EMISSIONI DAI PAESI UE

Il recente rapporto “National policies and measures on climate change mitigation in Europe in 2017” dell’ Agenzia Europea Dell’Ambiente (AEA), contiene tutte le informazioni sulle politiche e sulle misure nazionali (PaMs) per la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra nell’Unione Europea.

Il documento confronta e analizza anche gli effetti delle azioni attuate dai vari Paesi per raggiungere l’obiettivo di mitigazione delle emissioni dannose, raccogliendo ogni 2 anni le informazioni che tutti Stati sono obbligati a segnalare in merito a riduzioni raggiunte/attese e nuove politiche o misure.

I dati ufficiali, recentemente pubblicati dall’AEA, mostrano che i 28 Stati membri dell’UE hanno ridotto le emissioni di gas serra del 22,4% dal 1990 al 2016. L’obiettivo comune dell’UE al 2030 è di ridurre le emissioni di almeno il 40%.

Nonostante l’obbligo di segnalazione, solamente 9 Stati membri (Bulgaria, Danimarca, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Lituania, Lussemburgo e Polonia) hanno fornito informazioni sulle riduzioni delle emissioni ottenute. L’Italia, insieme a numerosi altri Paesi, non fornisce più i documenti richiesti dal 2015 a causa di numerosi impedimenti politico/amministrativi.

Per adottare delle strategie di mitigazione comuni e per valutare l’effettivo avanzamento nella riduzione delle emissioni, l’AEA ha richiesto nuovamente più sforzi per valutare in modo più sistematico le politiche attuate.

Dai dati raccolti per aumentare l’efficienza energetica e diminuire l’inquinamento sono state favorite le energie rinnovabili, il miglioramento dei trasporti e dei processi industriali, lo sviluppo di pratiche agricole a basso impatto e il sostegno alla selvicoltura.

 

Fonte: www.regionieambiente.it

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments